CIV ILLEGALE: Banca deve restituire la Commissione di Istruttoria Veloce.

Decisione dell’Arbitro Bancario e Finanziario di Milano. Segnaliamo un altro caso in cui la CIV (Commissione istruttoria Veloce) risulta essere applicata ed addebitata con modalità illegale.

La conseguenza di questa illegittimità è che quanto detratto a tale titolo dal conto corrente deve essere restituito al cliente.

Nel caso specifico il correntista contestava le onerose commissioni addebitate per le somme utilizzate oltre il fido concesso, sconfinamenti che, vogliamo qui ricordare, di fatto sono sempre autorizzati dalla banca.

La CIV trova applicazione solo a seguito di “addebiti che determinano uno sconfinamento o accrescono l’ammontare di uno sconfinamento esistente”, e “solo quando vi è sconfinamento avendo riguardo al saldo disponibile di fine giornata” (cfr. Decr. MEF 644/2012, art. 4).
Emerge dalla decisione che la CIV può essere considerata legittima solo allorché siano puntualmente indicati: 

  • gli addebiti che provocano il superamento dell’importo affidato o aggravano la precedente esposizione già extra-fido,
  • il saldo disponibile alla fine di ogni giornata in cui è addebitata la CIV.

In presenza di tali condizioni “è resa possibile la verifica, per ciascuno sconfinamento o aggravio di uno sconfinamento preesistente, della legittimità dell’applicazione della CIV. Nel caso in questione l’intermediario (la banca) si è limitato a dare atto, per ogni addebito a titolo di CIV, della data in cui – a suo dire – il relativo sconfinamento si sarebbe verificato, così di fatto non provando il rispetto delle precise condizioni imposte dalla legge per l’applicazione della commissione, tenuto anche conto del fatto che i “saldi per valuta” riepilogati nel riassunto scalare non sono ex se idonei a costituire il presupposto per l’addebito della CIV”.

Il Collegio di Milano dichiara illegittimi tutti gli addebiti contabilizzati a titolo di CIV con conseguenti obblighi restitutori a favore del cliente.

PER UNA CONSULENZA SULL'ARGOMENTO
IWTT Torino – Consulenze Indipendenti
&
Studio Sterpone
Mail: [email protected]
Mob: 3395914159

DOCUMENTI NECESSARI
– Estratti conto completi di riepilogo delle competenze

Nostro compenso a rimborso ottenuto, 25% di quanto riconosciuto dalla Banca

Fonte: www.arbitrobancariofinanziario.it/ Decisione 7619/2014

Altri articoli che potrebbero interessare:

Le variazioni unilaterali sono sempre legittime?

COPIA DOCUMENTI BANCARI, COME CHIEDERLI CON EFFICACIA  

COPIA ESTRATTI CONTO E CONTRATTI: 6 REGOLE PER OTTENERLI GRATIS O A COSTI MINIMI

SPETTA UN RISARCIMENTO SE LA CESSIONE è RINNOVATA PRIMA DI 2 O 4 ANNI

Quaderni di Diritto Bancario – Raccolta gratuita

Precedente Tassi soglia usura TERZO TRIMESTRE 2017 Successivo TASSI SOGLIA 2017, I-II-III-IV trimestre - Fonti Ufficiali